Napoli Città Libro, nella fortezza di Sant’Elmo la cultura per la pace

0
688

Napoli Città Libro, nella fortezza di Sant’Elmo la cultura per la pace. Fino a domenica 7 aprile 115 espositori in rappresentanza di 160 sigle editoriali, con 120 appuntamenti che coinvolto 350 ospiti. Evento ideato da 3 editori napoletani, ROsario Bianco, Diego Guida e Alessandro Polidoro con il vicedirettore della sede Rai di Napoli, Antonio Parlati. Intorno all’auditorium centrale, simbolicamente chiamato Rosa dei Venti, si sviluppano le 3 sale, Levante, Ponente e Libeccio. Spazi raccolti in cui la contemporaneità del panorama culturale ed editoriale dialoga con l’atmosfera e le suggestioni storiche che il luogo emana. Il programma del Salone del Libro e dell’Editoria di Napoli è articolato in sezioni: Àncore, focalizzata sulle questioni fondamentali della contemporaneità, sull’attualità e la società; Sirene, dedicata sia alla figura mitologica che al suo significato simbolico, quindi riflessione su fake news, demagogia, populismi, sensazionalismo e voci ingannevoli; Un’ora con, che offre carta bianca agli ospiti per lectio magistralis, dibattiti e presentazioni; Rotta su Napoli, riservata a tradizioni, culture, storie e protagonisti della città e della napoletanità.Fino a domenica 7 aprile, è stato predisposto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo  del Comune di Napoli un servizio di trasporto aggiuntivo a quello già in
essere per garantire ai visitatori della manifestazione di raggiungere più facilmente Castel Sant’Elmo, location dell’evento. Si tratta di due navette brandizzate, facilmente riconoscibili, completamente gratuite,anche con accesso disabili, che effettueranno circolarmente, dalle ore 9.00, corse da piazza Vanvitelli a Sant’Elmo con una breve sosta davanti alla funicolare di Montesanto – fermata Morghen e ritorno. A piazza Vanvitelli le navette sosteranno in prossimità della fermata bus Anm accanto allo stazionamento taxi.
Il servizio è offerto ai visitatori di Napoli Città Libro_Salone del Libro e dell’Editoria dal Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo che sostiene anche in questo modo la manifestazione dedicata al libro accogliendo le richieste degli organizzatori di agevolare il più possibile gli utenti nel raggiungimento del sito scelto per la manifestazione.
A tutti gli utilizzatori del servizio saranno forniti materiali di conoscenza e approfondimento dell’attività della Biblioteca Annalisa Durante curata da Pino Perna e Giannino Durante sita presso lo Spazio Comunale Piazza Forcella.
”Questo ideale collegamento Sant’Elmo-Forcella, questo unire le ‘due città‘, crediamo sia il senso più autentico dell’impegno per la diffusione del libro e della lettura, quella che abbiamo definito già da qualche anno ‘chiamata alle arti’ e che ha fatto dell’impegno culturale e civile di istituzioni, associazioni, singoli cittadini, intellettuali e artisti, uno dei tratti distintivi della Napoli di questi anni” – dichiara Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.