Quattro serate, quattro sale d’attesa. In ognuna prende forma da un intreccio di voci una trama diversa, con l’aiuto della musica, delle parole, e delle immagini. E, soprattutto, attraverso lo scambio con il pubblico. Dentro ogni sala, si celebra la bellezza della complessità, della trama intrecciata della storia e del presente in uno spettacolo interattivo sui grandi temi che coinvolgono l’umanità.

L’uomo migrante – Come sarebbe stato il mondo se gli uomini non si fossero mai mossi? L’umanità si sarebbe salvata? A cominciare dal viaggio di Ulisse, il destino dell’uomo è nella scoperta, nel cammino.
Ospiti: Giobbe Covatta (artista, testimonial Amref e Save the Children), Pietro Bartolo (medico di Lampedusa), Mirkoeilcane (cantante), Massimo Antonelli (sportivo e fondatore Tam Tam Basket), Antonio Noto (sondaggista), Cristina Donadio (attrice), Antonello Cossia (attore), Roberto Salomone (fotografo), Alessio Paduano (fotografo).