“Nasce la nuova Confcommercio Campania e punta allo sviluppo del Mezzogiorno partendo da logistica, turismo, porti, sanità e commercio e soprattutto a essere la rappresentanza più dinamica del mondo dell’impresa che crea ricchezza e occupazione nella nostra regione”.

Lo ha dichiarato il direttore generale di Confcommercio Campania Pasquale Russo sottolineando che “non possiamo lasciare Napoli e la Campania indietro, abbiamo bisogno di essere sostenuti e di poter prevedere il futuro dello sviluppo delle imprese che rappresentiamo che oggi sono circa 20mila per mezzo milione di occupati.

Un esempio è la tassa di soggiorno che certamente non favorisce il turismo, così come continuano i tagli nel settore della sanità e a breve si aprirà un tavolo di confronto con la Regione.

Nella logistica mentre il resto dei porti del Mediterraneo riesce a crescere di circa il 10% qui con difficoltà si raggiunge l’un percento e dunque le Zes possono ora rappresentare un’importante opportunità di sviluppo. Abbiamo tante proposte per esempio come la legge regionale del turismo e i distretti turistici che aiutano a sostenere una importante crescita” che, come dichiarato anche dal sindaco de Magistris nel corso del convegno sull’andamento economico del Sud, “vede Napoli ai vertici insieme a Matera nel Mezzogiorno”.