Oculus, vernissage fotografico al Trip Duepuntozero

0
1098

Il fotografo tedesco Albert Renger-Patzsch sosteneva che, parafrasando Spinoza, “la bellezza del mondo dipende dall’immaginazione dell’uomo e quindi anche dalla scelta dell’obiettivo per il particolare”. “Oculus”, esposizione fotografica collettiva degli allievi del corso di fotografia, che si terrà domani mercoledì 27 giugno al Trip Duepuntozero, nasce proprio dalla capacità di scegliere quel particolare con un intento comunicativo specifico.

Fotografare, infatti, non è immortalare un’immagine, una figura e basta, è soprattutto saper comunicare.

Su questo aspetto si sono focalizzati, dunque, gli allievi del corso tenuto dal fotografo napoletano Luca Di Martino e dallo psicoterapeuta dott. Roberto Stella.

Ognuno di loro ha portato avanti un progetto scegliendo un tema ben preciso.

C’è chi nei suoi lavori ha giocato sul contrasto, sui riflessi e sulla distorsione delle forme per fornire un’immagine all’obiettivo e suscitare a chi osserva lo stesso smarrimento che travolge i soggetti immortalati nel buio della notte.

C’è chi ha voluto dare spazio al rapporto uomo-strada, realizzando un tipico reportage realista con lo scopo di raccontare l’esperienza dell’uomo di strada e la resilienza del contesto urbano di cui fa parte.

Chi, ancora, ha voluto puntare su una composizione sequenziale di immagini inserite in un contesto familiare, dove la rottura ed il contrasto svolgono un ruolo predominante; da un lato immagini che ritraggono le aspettative dei genitori, dall’altro l’incessante desiderio di indipendenza.

Tematiche nel complesso cupe, intriganti, smorzate dai colori e dalla luce dei lavori di chi ha, di contro, voluto imprimere le proprie sensazione su carta annullando il concetto di tempo, o di chi, è riuscito a trasmettere, dietro ed oltre l’obiettivo, la forza potente di un uomo che sa mostrarsi come esempio di forza oltre ogni vincolo fisico.

Una miscela di emozioni raccontate da più obiettivi, dunque, in cui sarà possibile immergersi nei rinnovati spazi del Trip Duepuntozero in via Martucci mercoledì 27 giugno dalle 18.30 alle 21.30.

La mostra sarà visitabile sino al mese di settembre.