Il Palazzo Salerno di Piazza del Plebiscito, opera del diciottesimo secolo dell’architetto Francesco Sicuro, un tempo sede dei ministeri del Reame borbonico e oggi sede dell’esercito italiano, sarà presto una ulteriore attrattiva per i turisti che visitano Napoli e per la stessa cittadinanza. Vanno avanti infatti i lavori per rendere accessibile l’area ipogea.

Lunghi sotterranei che raccontano la storia della città, si passa infatti dell’antico acquedotto a locali adibiti a magazzini sino ai rifugi utilizzati durante la seconda guerra mondiale. A portare avanti l’iniziativa il presidente dell’associazione Borbonica sotterranea, Gianluca Minin.

Ad essere accessibili saranno anche i giardini con alcune piante secolari che affacciano sul porto. Al sopralluogo ha preso parte il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.