Più sapere e meno spari, è l’appello dei cittadini del rione Villa di San Giovanni a Teduccio, quartiere della zona Est di Napoli, scesi in piazza per protestare contro i clan della camorra e la criminalità in genere, vista l’escalation di fenomeni violenti, come le stese, negli ultimi mesi nel quartiere.

A prendere l’iniziativa le associazioni attive nella zona, gli insegnanti delle scuole, ma anche cittadini comuni, mamme e padri, stanchi di un quartiere dove si spara. Ascoltiamo Pasquale Leone, della rete di associazioni Napoli Zeta.

La manifestazione, dopo il gesto simbolico delle mani sul muro, ha visto anche l’assemblea riunirsi nella Chiesa della parrocchia locale, per un momento di condivisione e cultura, intervenuti i componenti del collettivo artistico Nest.