Ponte di Ognissanti, boom di turisti in Campania

0
459

È già boom di turisti nelle vie del centro storico di Napoli, come se fosse un assaggio del Natale e dei prossimi ponti in arrivo.

Le strade si sono affollate di turisti che hanno invaso, come ogni anno, soprattutto San Gregorio Armeno, la via dei pastori. E poi: piazza del Gesù e piazza San Domenico.

Il lungo ponte di Ognissanti premia anche i musei di Napoli e i grandi luoghi d’arte come Pompei e la Reggia di Caserta. E nonostante il maltempo.

Ancora una volta sono gli Scavi di Pompei a far segnare il maggior numero di visitatori.
Il Museo archeologico nazionale invece conquista il secondo posto in Campania con lunghe file all’esterno.
Analoga situazione alla Reggia di Caserta, e al Parco archeologico di Paestum e nel museo, dove è allestita la mostra “Poseidonia città d’acqua”.

Lunghe code in biglietteria e sotto i porticati al Museo di Capodimonte nonostante la pioggia e l’allerta meteo che ha portato alla temporanea chiusura del Bosco.
Richiamati dalla riapertura della Casa del Bicentenario, sono infine stati quasi 1500 i turisti agli Scavi di Ercolano, mentre sempre in area vesuviana, 274 le persone che hanno scelto di visitare la Villa romana di Oplontis a Torre Annunziata.