Protesta a Montecitorio per la cancellazione del debito, in mille con la giunta comunale

0
773

Seppur con qualche peripezia, dovuta ad eccessivi controlli da parte delle forze dell’ordine sull’autostrada, la delegazione partita da Napoli è riuscita ad arrivare a Roma rispondendo all’invito del sindaco Luigi de Magistris, che si è recato insieme alla giunta a Montecitorio per chiedere un incontro finalizzato alla cancellazione dei debiti contratti in passato e che oggi bloccano le casse dell’amministrazione comunale. Al grido di “Napoli libera”, una manifestazione pacifica, a cui hanno partecipato mille persone, si è svolta lungo le strade del centro per chiedere al Governo il blocco del pagamento di un debito che è stato fatto negli anni ’80 dopo il terremoto e che ha provocato il pignoramento di 100 milioni che impediscono all’amministrazione di assicurare i servizi pubblici in città.