Home Attualità Reggia di Caserta, Felicori va in pensione: "Il mio è un bilancio...

Reggia di Caserta, Felicori va in pensione: “Il mio è un bilancio positivo”

Mauro Felicori, il direttore della Reggia di Caserta, il prossimo 31 ottobre andrà in pensione per raggiunti limiti di età. La comunicazione è avvenuta attraverso un post scritto dallo stesso dirigente sulla propria pagina di Facebook. Si era insediato nell’ottobre del 2015, in seguito al concorso previsto nell’ambito della cosiddetta “riforma Franceschini” del ministero per i Beni culturali che aveva portato alla nomina di 20 direttori statali.

Felicori fu uno di quelli, ma adesso, a tre anni dalla nomina e ben 14 mesi prima della fine naturale del suo mandato (che è di quattro anni), si aprono scenari imprevedibili sia per le procedure, sia per le conseguenze.

Felicori ha spiegato che la legge che lo costringe ad andare in quiescenza è un po’ “bizzarra”. Ma, facendo un bilancio ha precisato (Intervista nel file allegato).

Rispetto al momento della nomina di Felicori a dirigente, oggi c’è un nuovo governo e un nuovo ministro che, a giudicare dalle prime azioni, non pare voler mantenere per intero l’impianto della “riforma” del predecessore intervenendo in maniera decisa su alcune tematiche, come quella degli ingressi gratis.

(Intervista nel file allegato)

Riello: “Due clan di camorra controllano tutta l’area metropolitana di Napoli”

Non è più valido lo schema di una camorra "polverizzata", rispetto ad una mafia organizzata militarmente. "Due soli clan, l' Alleanza di Secondigliano e...

Napoli, da lunedì 24 operativi tutti i centri anti violenza

Da lunedì 24 gennaio saranno operativi tutti i Centri Anti violenza presenti sul territorio cittadino: ne dà notizia l’assessorato alle pari opportunità guidato da...

La SSIP racconta digitalizzazione e biblioteche del futuro

“Le quattro dimensioni della Digitalizzazione e le Biblioteche del futuro" èl'appuntamento organizzato presso la sede della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle...

Va al funerale della zia, latitante arrestato dai carabinieri a Portici

Lo scorso 29 marzo si rese protagonista di un rocambolesco inseguimento tra le strade di Ercolano dove, dopo aver rubato un furgone, alla vista...

Riello: “Due clan di camorra controllano tutta l’area metropolitana di Napoli”

Non è più valido lo schema di una camorra "polverizzata", rispetto ad una mafia organizzata militarmente. "Due soli clan, l' Alleanza di Secondigliano e...

Napoli, da lunedì 24 operativi tutti i centri anti violenza

Da lunedì 24 gennaio saranno operativi tutti i Centri Anti violenza presenti sul territorio cittadino: ne dà notizia l’assessorato alle pari opportunità guidato da...

La SSIP racconta digitalizzazione e biblioteche del futuro

“Le quattro dimensioni della Digitalizzazione e le Biblioteche del futuro" èl'appuntamento organizzato presso la sede della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle...

Va al funerale della zia, latitante arrestato dai carabinieri a Portici

Lo scorso 29 marzo si rese protagonista di un rocambolesco inseguimento tra le strade di Ercolano dove, dopo aver rubato un furgone, alla vista...

Esplode ristorante a Fuorigrotta, l’ombra del racket e della guerra di camorra

Panico nella notte in via Caio Duilio a Fuorigrotta. Un ordigno esplosivo é stato fatto brillare da ignoti alle 4.20 del mattino nel dehors...
Skip to content