Una verifica e un aggiornamento sul Piano d’azione per il contrasto dei roghi di rifiuti, sottoscritto a Caserta lo scorso 19 novembre.

Per questo motivo il ministro dell’Ambiente Sergio Costa è arrivato ieri a Caserta e poi a Napoli per la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

A tre mesi dal Piano d’azione i roghi sono passati da 24,6 al mese (novembre, dicembre e gennaio 2017/2018) a 17 (dopo la firma del Piano) e sono roghi di minore entità con tempi di spegnimento più brevi.

“La Procure di Santa Maria Capua Vetere e di Napoli Nord stanno verificando con l’istituto superiore di Sanità l’eventuale nesso di causalità tra l’inquinamento riscontrato nel Casertano e le morti per tumore. I dati arriveranno entro un mese e mezzo” ha sottolineato Costa al termine del vertice.