Vista la seconda ondata della pandemia, in Campania pochi credevano che oggi sarebbe ripartita la scuola.

E invece, questa mattina gli studenti di Napoli e delle altre province della regione, al netto di alcuni comuni che hanno preferito rinviare la riapertura al 1 ottobre, sono rientrati in classe.

Il rientro in aula è avvenuto non senza disagi, tra quelli endemici e quelli derivanti dall’adozione dei dispositivi per il contrasto del contagio.

Non tutte gli istituti hanno ricevuto i banchi monoposto, a Napoli non sono poche le scuole che attendono le strutture prefabbricate per realizzare nuove aule per garantire il distanziamento.

L’unica cosa sicura, che accomuna tutti gli studenti di ordine e grado, è l’obbligo di mascherina e la felicità per un semi ritorno alla normalità