Vincenzo Panico, un 35enne di Castello di Cisterna e Francesco Cirillo, un 22enne di Pomigliano d’Arco, entrambi già noti alle ffoo, avevano noleggiato una nuovissima Opel Karl in un’agenzia di Pomigliano; poi avevano scelto la loro vittima, verosimilmente non l’unica della giornata, un 51enne di Marigliano.

Fingendo un incidente tra le 2 auto che aveva causato il danneggiamento dello specchietto della loro macchina, erano scesi e avevano preso a chiedere a muso duro al malcapitato 150 euro come risarcimento.
Le scuse, la discussione, i dubbi e poi i toni sempre più alti hanno attirato l’attenzione di un cittadino che, notando per altro alcun danno al contrario di come urlavano i 2 complici, ha subito chiamato il 112.

Sul posto sono arrivati nel giro di poco i carabinieri della stazione di Somma Vesuviana che hanno ricostruito i fatti e bloccato i 2 arrestandoli per truffa.
I 2 sono in attesa del giudizio con rito direttissimo.