Paura a Pozzuoli e Napoli questa notte per una scossa di terremoto avvertita alle 2.50 circa.
L’istituto nazionale di vulcanologia ha rilevato una magnitudo di 2.9 a profondità di soli 2 chilometri.
L’epicentro è stato individuato dall’Osservatorio Vesuviano nella zona della Solfatara, cratere vulcanico attivo noto per l’attività di fumarole.
Tutta Napoli ha avvertito il sisma, ma l’allarme è scattato soprattutto tra i cittadini dei quartieri occidentali, da Agnano e Pianura a Fuorigrotta e Bagnoli e sull’asse Pozzuoli alta, Quarto.

Molte le chiamate al 118 da tutta l’area dei Campi Flegrei ma non risultano danni a persone o cose.
Secondo i dati diffusi dall’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia, la magnitudo del fenomeno tellurico è stata di 2.9 con epicentro sulla dorsale Solfatara Pisciarelli, con profondità a 2,4 chilometri.
La scossa di questa mattina è inferiore per intensità solo a quella registrata il 6 dicembre scorso con magnitudo 3.1 e tra le più forti dal 2006.