mercoledì, Febbraio 8, 2023
HomeCronacaThor flagella l’Italia, freddo polare nel week end anche al Sud

Thor flagella l’Italia, freddo polare nel week end anche al Sud

Temperature sotto media del periodo. L’aria fredda arriva dalla Groenlandia e porterà neve e piogge abbondanti.

Thor flagella l’Italia, freddo polare nel week end anche al Sud

E’ arrivato un carico di freddo, direttamente dalla Groenlandia, e ci porta temperature polari sotto la media del periodo. Si chiama Thor il ciclone che sta sferzando le coste tirreniche, liguri, la Toscana e soprattutto la Campania, con danni alle località balneari. Sono già numerosi gli allarmi arancioni diramati in tutta Italia in queste ore dalla Protezione Civile.

NEVE A NORD ANCHE IN BASSA QUOTA E SUGLI APPENNINI

Pioverà diffusamente al Nord, specie su Lombardia, Liguria di levante e Nordest. La neve sarà diffusa al Nord fino a quote collinari e localmente potrebbe fare la sua comparsa anche in pianura, mista a pioggia in Lombardia ed Emilia. Altra neve scenderà sugli Appennini a partire dai mille metri di quota.

Nei prossimi giorni il ciclone Thorn si farà sentire anche al Sud. Week end senza passeggiate sulla spiaggia e tintarella invernale.

FINE SETTIMANA IN PEGGIORAMENTO AL SUD CON VENTI GELIDI

Mercoledì il maltempo si concentrerà ancora sulle regioni tirreniche e in Sardegna con altre piogge diffuse e nevicate però a partire dai 700 metri. Giovedì sarà ancora molto instabile con una comparsa nevosa possibile anche sulle pianure di Veneto, Lombardia ed Emilia, fino in collina in Toscana, Sardegna, Umbria. Infine, da venerdì il ciclone raggiungerà il Sud con venti gelidi.

A spiegare le motivazioni dell’arrivo da così lontano di un ciclone sulle coste italiane è il direttore di il meteo.it, Antonio Sanò: “Questa particolare situazione si viene a creare quando l’alta pressione delle Azzorre dall’oceano Atlantico si innalza fin verso la Groenlandia pescando così aria gelida polare che rapidamente scorrerà verso il cuore del continente fino a raggiungere anche il Mediterraneo centrale, quindi l’Italia”.

Skip to content