Violenza sulle donne, la Polizia di Napoli in prima linea contro gli abusi e i femminicidi

0
3171


La Polizia di Stato è in prima linea per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne. La Questura di Napoli, in particolare è stata la prima d’Italia a stabilire un protocollo d’intesa con l’Udi (Unione Donne Italiane) con l’affissione della “Bacheca Rosa” nell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, come conferma Valeria Moffa, vicequestore aggiunto della Questura di Napoli.
L’anno orribile per la violenza sulle donne è stato il 2012 con ben 9 femminicidi, la maggior parte dei quali sviluppato in ambito familiare. Nel duemilatredici le vittime sono state tre ma aumenta costantemente il numero si donne che denunciano gli abusi. E anche in questa direzione la Polizia sta portando avanti il progetto Eva.
L’aspetto psicologico è fondamentale. Per questo motivo il personale di polizia partecipa a corsi specifici e nell’ufficio relazioni con il pubblico ci sono agenti donna con particolari attitudini e specializzazioni, oltre alle interpreti in grado di affrontare anche questioni legate a cittadini stranieri.