Il 4 marzo urne aperte, domani il silenzio elettorale

0
1669

Volge al termine la campagna elettorale per le politiche. A differenza del passato, quella per il voto del 4 marzo è stata una maratona scandita dall’assenza di tanti big della politica nazionale. Orfani di Silvio Berlusconi, che ha cancellato napoli dalle tour elettorale per motivi di salute, i candidati di forza italia hanno serrato i ranghi intorno alla figura di spicco, Mara Carfagna, che sembra aver preso le redini del partito in Campania e di Paolo Russo, coordinatore di forza italia per la città metropolitana di napoli candidato alla camera

Spinti dal vento dei sondaggi i candidati di camera e senato del movimento cinque stelle, che tirano la volata a Luigi di Maio. Ieri ha chiuso a Nola la sua campagna elettorale Francesco Urraro, candidato uninominale al Senato nel collegio di Portici

Scosso dal caso Sma sollevato dal quotidiano web Fanpage, che ha coinvolto Roberto De Luca, figlio del governatore e di riflesso anche il fratello Piero, candidato alla camera, il partito democratico prova a fare quadrato. Tra i candidati su cui ha puntato il pd spiccano due rappresentanti della società civile senza tessera di partito, come il pediatra Paolo Siani e il maestro di strada, Marco Rossi doria

Chiuderà con un concertone in piazza dante la sua campagna elettorale Potere al Popolo, che più che puntare al Governo cerca di superare la soglia di sbarramento al 3% per entrare in parlamento e scompaginare i giochi delle principali coalizioni. Secondo i sondaggisti, potere al popolo potrebbe sottrarre voti in particolare a Liberi e uguali dell’ex presidente del senato Pietro Grasso e dei transfughi del Partito democratico, Massimo D’alema e Pierluigi bersani