Sarà giudicata dagli elettori non per il cognome che porta o per la giovane età, ma per quello che l’amministrazione de Magistris ha prodotto e lascia in dote alla città dopo 10 anni di governo.

Alessandra Clemente è da oggi ufficialmente sotto gli occhi dei napoletani come la candidata a sindaco arancione.

Un’investitura quella fatta dal sindaco che pesa sulle spalle di una donna da poco tempo in politica. Certo l’assessore ha grandi doti comunicative e una gran voglia di fare ma per i napoletano ascoltati in strada non ha la giusta esperienza per amministrare una città difficile come napoli in un momento storico particolare come quello dettato dal Covid