Il Consiglio di Amministrazione della BCC di Napoli – Banca Aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea – ha approvato il Bilancio al 31/12/2018 con dati in crescita, per il decimo anno consecutivo.

La banca, nata nel 2009, nell’ultimo decennio si è caratterizzata oltre che per la costante e reale vicinanza al territorio, anche per un modello di BCC nuova, vocata all’innovazione e all’efficienza, chiude l’esercizio 2018 con un buon risultato che vede tutti gli indicatori in crescita, a partire dagli Impieghi (finanziamenti alla clientela) con un +18% rispetto all’esercizio precedente e che sommati ai Finanziamenti accordati dalle Banche del Gruppo (BCC Factoring, Iccrea BancaImpresa, BCC Credito al Consumo) si attestano a oltre i 205 mln di euro.

Il risultato economico, determinato da un Margine di Interesse che segna un +17% e dalle Commissioni nette con un +3%, si attesta a 1.221mln di euro con un incremento del 7% rispetto al già positivo esercizio 2017, contribuendo così a incrementare il Patrimonio netto che passa da14,40 mln di Euro del 2017 a 16,40 mln di euro del 2018, con un +12% da inizio anno che porta il CET 1 (Coefficiente di Adeguatezza Patrimoniale) al 40%.

Interessante anche il rapporto tra Sofferenze Nette e Impieghi pari al 1,36%, dimostrazione di una gestione ispirata sempre a criteri di massima prudenza, riscontrati anche dal dato del Coverage, che per le Sofferenze si attesta al 72% e per i Crediti Deteriorati è pari al 57%, dati di copertura sicuramente ai massimi livelli dell’intero sistema.

Buono il ROE con un 7,46%, ed in incremento il numero dei Soci +7% rispetto al 2017, con l’ingresso di circa 250 nuovi soci da inizio 2018.

“Sono orgoglioso e soddisfatto dei risultati di una Banca che avendo Testa e Cuore a Napoli ha dimostrato che l’efficienza non è in antitesi all’umanità, ma ne diviene anzi il mezzo grazie al quale è possibile valorizzare le peculiarità di ogni iniziativa.

La presenza costante al fianco delle iniziative virtuose, il coraggio delle scelte fatte, la lungimiranza nell’affrontare il mercato sempre in chiave anticiclica, in una città che ha sofferto i riflessi di una recessione che non ancora è alle spalle, la voglia di sostenere le piccole imprese, le famiglie, i giovani e le start up, anticipando quei processi di efficienza che oggi il mercato impone, hanno determinato in questi dieci ed intensi anni, il successo che è oramai sotto gli occhi di tutti.

La partenza del nuovo Gruppo Bancario Iccrea, 4° gruppo bancario italiano e 1° a capitale interamente italiano, ci vede soddisfatti e orgogliosi di far parte di questo grande progetto che ci rende di fatto la prima banca locale del paese.

Le radici come i valori sono essenziali per lo sviluppo di ogni impresa e Napoli dimostra di essere sicuramente un’opportunità per il Paese e per il nuovo Gruppo Bancario Iccrea.” Così Amedeo Manzo, Presidente della BCC di Napoli – Banca Aderente al Gruppo Bancario Iccrea.