Capodanno. Continua l’azione di contrasto dei Carabinieri contro la vendita di botti illegali

0
702

Sono solo alcuni tra i tanti botti illegali sequestrati, quelli fatti brillare in questo video dal Nucleo Artificieri dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. Veri e propri ordigni che avrebbero provocato il ferimento o addirittura la morte di coloro che li avrebbero maneggiati. Senza sosta continua il lavoro di individuazione e sequestro portato avanti dai Carabinieri nelle ore precedenti il Capodanno. Tra gli ultimi avvenimenti il sequestro nei quartieri spagnoli di 70 delle cosiddette cipolle, vere e proprie bombe nascoste dietro il bidone dei rifiuti di un condominio in attesa di essere messe in vendita. A pomigliano d’arco è stata arrestata una 26enne trovata in possesso di 898 ordigni artigianali, in pratica 52 chilogrammi di esplosivo, nascosti nel garage della sua abitazione. A mugnano arrestati un 39enne e un 20enne già noti alle ffoo che trasportavano su una utilitaria 15 kg di materiale esplosivo. Ad afragola un 31enne è stato trovato in possesso nella sua casa di fuochi d’artificio per 30 kg del tipo maneggiabile solo dagli specialisti del settore.