Chiesa Spagnoli, restituito alla città monumento funebre Don Pedro

0
328

Chiesa Spagnoli, restituito alla città monumento funebre Don Pedro

Torna alla sua antica bellezza il monumento funebre di Don Pedro Alvarez De Toledo, marchese di Villafranca, nella Reale Pontificia Basilica di San Giacomo degli Spagnoli, in piazza Municipio. I lavori di restauro, resi possibili dall’impegno del Capri Groups, mecenate dell’Associazione Friends of Naples, sono iniziati nel 2018 ed hanno coinvolto anche altre parti della basilica.

Il restauro

Tra queste: il portone e il cancello, una balaustra danneggiata e lampade a muro della navata centrale. Realizzato nella seconda metà del ‘500 per volontà del viceré spagnolo, il mausoleo rappresenta una delle opere rinascimentali più importanti della città. Don Pedro però, non fu mai sepolto a Napoli, poiché morì a Firenze prima che il cenotafio fosse terminato.

La conferenza dei lavori

Ad accogliere il sindaco Gaetano Manfredi alla conferenza di presentazione dei lavori, Don Luigi Pecoraro, rettore della basilica.

Per il primo cittadino: “Il restauro del monumento funebre di Don Predro da Toledo rappresenta un passaggio molto importante. Valorizza una delle più belle opere e sculture del Rinascimento italiano. E valorizza anche la chiesa di San Giacomo degli Spagnoli che è stata aperta grazie alla cooperazione sia con gli enti che la gestiscono che con Friends of Naples, diventando una nuova meta turistica fondamentale, molto visitata. Un altro gioiello che noi restituiamo alla città”.

Ha aggiunto il rettore Luigi Percoraro:

“Dopo anni di chiusura la Basilica non solo è stata riaperta ma con oggi viene restituito alla cittadinanza di Napoli, ma se vogliamo anche al mondo intero, questo meraviglioso monumento funebre di Don Predro Alvaro di Toledo. Insieme al monumento di Don Predro vengono restituite anche al suo antico splendore alcune delle tombe che sono alle spalle di questo meraviglioso monumento funebre”.