Coronavirus, a Napoli lungomare preso d’assalto dai runner

0
771

Ma i campani ci sono o ci fanno? Si può arrivare a un tale grado di irresponsabilità da rischiare un focolaio in regione per una “corsetta” sul lungomare o nel centro storico?

Stando ai video pubblicati su Facebook provenienti da Napoli, Salerno e Caserta sembra proprio di si.

Ecco come si presentava stasera il Lungomare Caracciolo ieri sera intorno alle 19.Tantissimi “atleti”, gente in bicicletta, persone che passeggiano come se non ci fosse un’emergenza sanitaria internazionale in atto, una pandemia!

Sull’accaduto è intervenuto prontamente il governatore De Luca con un comunicato in cui precisa “Senza responsabilità tutti a casa! ”Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere comunale di Napoli Marco Gaudini il primo a segnalare gli assembramenti dal suo profilo Facebook.

E in queste ore ci arrivano anche segnalazioni di esercenti di bar e pasticcerie che vendono cibo d’asporto. Ricordiamo che in Campania è concesso solo il delivery cioè la consegna a domicilio. I cittadini non possono e non devono recarsi di persona per nessun motivo a ritirare cibo o dolci nei magazzini.