giovedì, Febbraio 9, 2023
HomeAttualitàDa agosto stop reddito cittadinanza. Ecco chi passerà l'estate senza

Da agosto stop reddito cittadinanza. Ecco chi passerà l’estate senza

Da agosto stop reddito cittadinanza. Ecco chi passerà l’estate senza

E’ partito il conto alla rovescia della riforma del reddito di cittadinanza avviata dal Governo Meloni nella manovra di bilancio 2023.

Sono circa 700mila le persone che ad agosto non troveranno più l’accredito sul conto corrente del reddito di cittadinanza.

Il provvedimento riguarda chi, da oggi ad agosto, non trova (o accetta) un lavoro o partecipato a corsi di formazione per il ricollocamento.

Ma è proprio su quest’ultimo punto che si concentrano le preoccupazioni di chi, dall’istituzione del reddito, non ha ricevuto nessuna proposta o non si è attivato.

FAMIGLIE SENZA FIGLI: SETTE MESI DI SUSSIDIO AL POSTO DI 12

Un’altra sostanziale novità per il 2023 è la durata di 7 mesi al posto di 12 mensilità, per chi non ha figli minori, né anziani o disabili nel proprio nucleo familiare.

Secondo i dati diffusi a fine anno scorso dall’Osservatorio sul Reddito e Pensione di Cittadinanza, a presentare la domane per usufruire del beneficio nel 2019, sono stati 1,64 milioni di nuclei familiari. In calo nel 2021 con 1,16 milioni di famiglie.

CAMPANIA REGIONE PIU’ A RISCHIO PER STOP AL REDDITO

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, secondo i dati Inps di agosto 2022, i beneficiari totali della misura ammontano a 2,5 milioni, di cui la maggior parte, circa 1,7 milioni, risiedono al Sud e nelle Isole, 442.801 risiedono al Nord e 340.241 risiedono nel Centro Italia.

La regione dove sono presenti più beneficiari è la Campania con 628.750 soggetti (25,2%); è seguita, poi, da Sicilia con 516.000 (20,7%), Puglia con 241.000 (9,7%) e Lazio con 232.000 (9,2%).

Skip to content