mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeAttualità"Da Partenope a noi", 20 alunni del "Cuoco" sfilano per la storia

"Da Partenope a noi", 20 alunni del "Cuoco" sfilano per la storia


Non una attivita’ folkloristica, ma il tentativo di valorizzare e riscoprire le tradizioni storiche e culturali del popolo napoletano. E’ stato questo l’obiettivo principale della sfilata storica ‘Da Partenope a noi’ svoltasi con il coinvolgimento di 200 figuranti nel centro della citta’ per iniziativa delle associazioni Il Mandracchio e Citta’ senza
Periferie insieme con i ragazzi del Liceo Scientifico Statale
‘V. Cuoco’.
”Vogliamo percorrere il cammino storico che ha determinato
la Napoli attuale” ha spiegato la direttrice artistica dell’evento, professoressa Laura Varriale. E’ stata realizzata una rievocazione storica che ha ripercorso vicende e situazioni della citta’ passata attraverso i personaggi che hanno fatto di Napoli cio’ che e’ oggi, e che hanno contribuito nel bene e nel male alle singole vicende storiche.
L’eta’ dei ‘rievocatori’ e’ stata eterogenea; la loro provenienza ha abbracciato diverse figure professionali del Liceo oltre a genitori e il periodo storico rievocato va dalle legioni dell’antica Roma ai primi anni del secolo ventesimo passando attraverso il Medioevo, l’epopea napoleonica, il Risorgimento, fino alle soglie della Prima guerra mondiale con il fenomeno della emigrazione verso le Americhe.
Ha evidenziato Laura Varriale: ”Raccontare la storia di Napoli attraverso i sui personaggi piu’ rappresentativi significa dare un senso a quello che noi siamo oggi, cercando di capire insieme la complessita’ dell’essere napoletano e soprattutto l’orgoglio di esserlo, come valore aggiunto e non discriminante. Per tale motivo rappresenta una crescita dei ragazzi e dei loro genitori”.
La sfilata storica (gli abiti sono stati interamente realizzati a mano) si e’ tenuta con partenza dalla Galleria
Principe di Napoli (di fronte al Museo Archeologico Nazionale);
ha percorso via Pessina, e’ giunta a piazza Dante e ha poi attraversato Port’Alba, e’ risalita per via Costantinopoli e ha fatto ritorno nella Galleria dove c’e’ stato un racconto sulla storia della citta’ dalla fondazione agli anni Venti, con una narrazione fatta soprattutto dalla storia dei personaggi che ne hanno caratterizzato l’evoluzione.

Skip to content