Home Economia Diritti Umani, a Napoli presentato il Piano d’Azione Nazionale

Diritti Umani, a Napoli presentato il Piano d’Azione Nazionale

L’incontro si è svolto all’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche

NAPOLI – L’Italia è tra i primi Paesi ad attuare le linee guida del Piano d’Azione nazionale su impresa e diritti umani. Lo ha detto a Napoli Fabrizio Petri, presidente del Comitato interministeriale sui Diritti Umani (Cidu) che ha presentato il Piano d’Azione Nazionale su impresa e diritti umani (PAN) adottato dal Governo italiano in attuazione dei Principi Guida Onu su impresa e diritti umani del 2011, nel corso del workshop che si è svolto nella sede dell’Iriss-Cnr di Napoli, diretto da Alfonso Morvillo.

“Nel 2016 abbiamo approvato questo piano che rientra nel piu’ ampio quadro di unire il settore privato nel grande percorso di diritti umani – ha affermato Petri, ministro plenipotenziario – Con il piano di azione si entra in una fase molto più attiva in cui le imprese, grandi, piccole e medie, sono invitate, perché è su base volontaria, a rispettare certi criteri dei diritti umani”. La presentazione è stata l’occasione per promuovere, per la prima volta nelle regioni dell’Italia meridionale, il Piano d’Azione Nazionale presso i diversi stakeholder, istituzionali e privati, esistenti sul territorio e per realizzare una riflessione relativamente al suo processo di attuazione evidenziandone punti di forza e criticità, confrontare le best practices esistenti in materia, e, più in generale, valutarne le potenzialità nell’attuazione dell’agenda internazionale in materia di Business & Human Rights. Il workshop, infatti, riunisce accademici, rappresentanti della società civile e altri esperti con lo scopo di discutere le misure del Pan, il loro processo di attuazione e le prospettive future, anche alla luce della sua revisione di medio-termine. “E’ un piano molto vasto che comprende 60 azioni che toccano tutti i possibili aspetti”, ha evidenziato Petri. “E’ focalizzato sulla difesa delle categorie vulnerabili, a tutela del lavoro dignitoso, due pilastri per lo sviluppo e per noi è fondamentale diffonderlo”. L’evento si colloca all’interno delle attività che l’Iriss-Cnr conduce nell’ambito del Progetto di ricerca Core, Corporate Human Rights and Environmental Due Diligence e la Promozione della Corporate Responsibility, con l’obiettivo di analizzare le principali problematiche della contemporanea agenda internazionale in materia di imprese e diritti umani così come emergente dagli strumenti elaborati, o in corso di elaborazione, nell’ambito del sistema delle Nazioni Unite e delle principali Organizzazioni internazionali a carattere regionale. Responsabile per Iriss-Cnr del progetto è Marco Fasciglione.

Terra dei Fuochi, il Ministro Carfagna firma a Caivano il patto per la rinascita

Una speranza di rinascita per il Parco verde di Caivano. E’ questo il senso dell’incontro durante il quale il ministro della Coesione per il...

Anche Paestum ha un nuovo direttore: è l’archeologa Tiziana D’Angelo

E’ Tiziana D’Angelo il nuovo direttore del Parco Archeologico di Paestum e Velia. La nomina è avvenuta ieri, insieme con altri 5 colleghi nel...

Galleria Umberto “arriva” in Consiglio comunale, ordine del giorno su degrado

Dopo lo sgombero dei senza fissa dimora e l'intervento di pulizia, che non poche polemiche ha generato, questa mattina l'argomento Galleria Umberto era al...

Rifiuti, Manfredi prepara nuovo corso in gestione raccolta

I ritardi nella raccolta dei rifiuti delle scorse settimane hanno prodotto un terremoto ai vertici dell'Asia, l'azienda partecipata del comune di Napoli che si...

Terra dei Fuochi, il Ministro Carfagna firma a Caivano il patto per la rinascita

Una speranza di rinascita per il Parco verde di Caivano. E’ questo il senso dell’incontro durante il quale il ministro della Coesione per il...

Anche Paestum ha un nuovo direttore: è l’archeologa Tiziana D’Angelo

E’ Tiziana D’Angelo il nuovo direttore del Parco Archeologico di Paestum e Velia. La nomina è avvenuta ieri, insieme con altri 5 colleghi nel...

Galleria Umberto “arriva” in Consiglio comunale, ordine del giorno su degrado

Dopo lo sgombero dei senza fissa dimora e l'intervento di pulizia, che non poche polemiche ha generato, questa mattina l'argomento Galleria Umberto era al...

Rifiuti, Manfredi prepara nuovo corso in gestione raccolta

I ritardi nella raccolta dei rifiuti delle scorse settimane hanno prodotto un terremoto ai vertici dell'Asia, l'azienda partecipata del comune di Napoli che si...

Covid: a Napoli in ultimi 15 giorni decresce numero positivi

Il 25 gennaio 2022 nella città di Napoli sono state somministrate 1.836.273 dosi: le prime dosi sono 759.511 di cui 19.319 nella fascia 5-11...
Skip to content