Esclusi da ristori, per artigiani S.G.Armeno gli “aiuti” arrivano dai privati

0
64

Arriva dall’automotive un aiuto concreto per gli artigiani di San Gregorio Armeno.

La crisi economica provocata dalla pandemia la si nota di più sotto Natale nel borgo napoletano dei presepi.

Possibili acquirenti ne passano con il contagocce, a differenza dei pienoni degli anni scorsi.

Per questo motivo un gruppo di imprese campane del settore automotive ha voluto acquistare in tutte le 40 botteghe artigiane centinaia di statuette della natività da donare poi alla rispettiva clientela, delle singole aziende che compongono il gruppo m.car.

L’acquisto è un segnale di solidarietà di privati nei confronti di altri privati, laddove il pubblico, ovvero lo Stato, non è stato in grado di intervenire.

La categoria infatti, denuncia il presidente dell’associazione Botteghe di San Gregorio Armeno, Gabriele Casillo, è esclusa dai ristori

L’intervento del gruppo automotive è stato sancito con un incontro tra gli artigiani e la rappresentante del gruppo di imprese automotive, Anna Pascarella