Per i pazienti della Regione Campania saranno più ampie le opportunità di cura per numerose patologie, grazie alla maggiore disponibilità di farmaci biosimilari, prodotti analoghi a farmaci biologici, detti originators, autorizzati per uso clinico, e che comporterà l’allargamento dei pazienti che potranno fruire di determinate cure e notevoli risparmi di natura economica. In quest’ottica Italian Health Policy Brief, testata di politica economica e sanitaria, ha organizzato una tavola rotonda a Napoli con esperti del settore. Tra i relatori Ugo Trama, dirigente direzione generale salute della Regione Campania.

Circa l’approccio dei farmacisti ai farmaci biosimilari, Simona Serao Creazzola, presidente della Società dei Farmacisti Ospedalieri.

Intervenuto Gaetano D’Onofrio, direttore sanitario del policlinico universitario Federico II.