sabato, Dicembre 3, 2022
HomeChiesa di NapoliFesta della Pentecoste, a Napoli il ritiro di Azione Cattolica: "La vera...

Festa della Pentecoste, a Napoli il ritiro di Azione Cattolica: “La vera gioia”

La Pentecoste è una festa che la liturgia cristiana celebra di domenica, 49 giorni dopo la Pasqua, per ricordare la discesa dello Spirito Santo nel Cenacolo, sugli Apostoli e la Vergine. È la solennità che corona il periodo pasquale e celebra la nascita della Chiesa quale comunità dei redenti. Quest’anno è capitata il 5 giugno e la Chiesa di Napoli l’ha celebrata con alcune iniziative.

IL RITIRO DEI VERGINI

Si è svolto presso il complesso monumentale dei padri Missionari Vincenziani ai Vergini a Napoli il ritiro di Pentecoste dei giovani e degli adulti di Azione Cattolica. Domenica 5 giugno è stata una giornata intensa, ricca di testimonianze e condivisioni, ma con un tema di fondo, quella “vera gioia” che fa di AC una grande famiglia, che si sostiene, che vede sempre il bicchiere mezzo pieno, che affronta la vita e le difficoltà con il sorriso.

GOCCE DI CARITA’

L’organizzazione è stata affidata ai giovani Antonio Candurro e Anna Viscardi e alla dott.ssa Bianca Iengo, responsabile del progetto “Gocce di Carità”, che ha sede proprio presso il convento dei Vincenziani. Alla Iengo è spettato il compito di accompagnare i partecipanti nel corso della giornata, iniziata con un momento conviviale e con un’interessante visita guidata al complesso monumentale. A guidarli è stata Giovanna Moresco, dell’associazione “Getta la Rete”, che si occupa di accompagnare turisti e curiosi alla scoperta della cittadella vincenziana, recentemente oggetto di scavi e eccezionali ritrovamenti, oggi visibili al pubblico.

LA VISITA ALLA CRIPTA

L’adiacente chiesa di San Vincenzo de’ Paoli è oggi chiusa per restauro, ma è stato possibile visitare la cripta, i resti dell’antica cappella trecentesca dei Crociferi e la sala dei reliquiari, che custodisce anche un’ampolla contenente il sangue di San Gennaro. La visita guidata si è rivelata un momento di formazione culturale molto gradito, non solo ai tanti fedeli provenienti da fuori città, tra i quali la folta comunità di Santa Maria delle Vergini di Scafati, ma anche ai napoletani presenti, all’oscuro di un tale tesoro, nascosto nelle viscere di Napoli.

IL CONFRONTO E L’ASCOLTO

Il ritiro è poi continuato presso la magnifica sala dell’Assunta, dove i partecipanti hanno potuto ascoltare la testimonianza di Bianca Iengo e poi vivere un momento di confronto ed ascolto. La Iengo, da sempre vicina all’Azione Cattolica, è una laica consacrata dell’Ordo Virginum, farmacista e farmacologa, ideatrice della “Farmacia Solidale”, il progetto della Chiesa di Napoli che sostiene gli ultimi, garantendo accesso gratuito a farmaci e prestazioni sanitarie. Ha raccontato la sua storia di vita, la sua vocazione, il servizio prima ai giovani e poi agli ultimi: dall’AC alla pastorale giovanile, dalla pastorale universitaria a quella carceraria. Il suo percorso di fede è culminato con la cosacrazione all’Ordo Virginum nel 2014, che l’ha resa sposa di Cristo.

L’ESPERIENZA DELLA FARMACIA SOLIDALE

“Con la Farmacia Solidale oggi siamo diventati un punto di riferimento per tante famiglie in difficoltà, per senza dimora, per i bambini del territorio. Non è facile affrontare questo servizio, abbiamo a che fare con grandi sofferenze, ma siamo chiamati a diventare santi e le difficoltà non devono farci paura, la strada per la santità non è semplice”.

IL RACCONTO E LA FELICITA’

“Sei felice?” hanno chiesto poi Anna e Antonio ad alcuni giovani e adulti presenti, dando la possibilità di ascoltare così altre testimonianze spontanee. Dopo il pranzo insieme, anche altri volontari del progetto “Gocce di Carità”, che ha dato vita alla “Farmacia Solidale”, hanno raccontato la propria esperienza, tra questi Maria, una farmacista, che non ha mai abbandonato il servizio di volontariato nonostante abbia affrontato di recente una grave malattia.

LA MESSA IN CATTEDRALE CON BATTAGLIA

Il ritiro non poteva che concludersi con la Santa Messa, celebrata dal vescovo emerito di Nola, mons. Beniamino De Palma, padre vincenziano. “Ognuno ha una missione nella vita: diffondere la gioia”. Lo sanno bene i giovani e le famiglie di Azione Cattolica, che con il loro sorriso portano avanti la missione e il carisma del più grande movimento laico cattolico d’Italia.

Skip to content