I fiori di Arturo, si chiama così l’iniziativa che la neo eletta giunta distrettuale dell’associazione nazionale magistrati ha dedicato ad Arturo, il 17enne vittima di una brutale aggressione lo scorso dicembre.

I sette componenti della giunta infatti hanno incontrato questa mattina gli studenti del liceo Cuoco in piazza Miracoli a Napoli.

Il riferimento ai fiori non è casuale: i giovanissimi compagni di scuola del ragazzo ferito sono immaginati come boccioli da coltivare e preservare e che richiama anche il loro incontro con Arturo in ospedale, quando lo hanno abbracciato quasi come i petali di un fiore con la corolla.

A invitare i componenti della nuova giunta era stat nei giorni scorsi la preside de Cuoco Adele Barile.

La decisione di accettare è stata accolta con entusiasmo da tutti, presente tra gli atri Giuseppe Cimmarotta.

Intervenuti all’incontro la mamma di Arturo Maria Luisa Iavarone e il papà Vittorio Puoti.