Georgiano ucciso a coltellate, il corpo lasciato in strada ad Arzano: indagano i carabinieri

0
837

Hanno lasciato il corpo agonizzante e in un lago di sangue a terra, all’ingresso di un condomino di via Napoli, ad Arzano. L’aggressore o gli aggressori hanno inferto a un uomo di 40 anni originario della Georgia numerose coltellate che, dopo l’inutile ricovero in ospedale, ne hanno provocato la morte. Il fatto è accaduto ieri sera, nel comune in provincia di Napoli. I carabinieri, intervenuti su segnalazione degli abitanti del condominio, hanno immediatamente allertato il 118. I medici, giunti sul posto, hanno verificato la gravità delle condizioni dell’uomo e ne hanno disposto l’immediato trasferimento all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Qui, giunto in disperate condizioni, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ma non è riuscito a superare la notte.Sul fatto indagano i carabinieri della compagnia di Casoria che stanno ricostruendo gli ultimi istanti di vita dell’uomo e stanno verificano le circostanze nelle quali sarebbe maturato l’omicidio.