IMMAGINI DI ANTONIO COSCIONE

Parte da Giugliano in Campania un progetto di riforestazione per la Terra dei Fuochi. In questo lembo sottratto a una discarica, costeggiato da statali che uniscono in un intreccio di degrado e rifiuti due province e 14 comuni, il Comitati Parchi per Kyoto, insieme alle Associazioni di Formazione Idraulici di Genova e Pisa, con il Comune, l’Asi e Legambiente, nasce l’iniziativa “Il bosco delle Caldaie” come conferma il sindaco, Antonio Poziello.
Un boschetto di pioppi, il primo di una lunga serie, negli auspici di chi vuole cambiare il volto a un luogo simbolo di degrado, sede di discariche tossiche illegali, roghi e a affari di camorra. Il presidente del Consorzio Cig Asi, Luigi Russo…
Il Bosco delle Caldaie sorge all’ingresso dell’area Asi, non lontano da alcune delle discariche più tristemente note come Resit e Masseria del Pozzo. Ma a testimonianza che si vuole invertir la rotta c’è anche un altro progetto, come sottolinea il Presidente die Legambiente Campania, Michele Buonomo.