mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeCulturaI Solis String Quartet nel programma di Napoli Misteriosa

I Solis String Quartet nel programma di Napoli Misteriosa

Dopo l’anteprima “Napoli Velata” di Marino Niola, i concerti di Mario Maglione, Nello Daniele e Giovanni Mauriello anticipato dal “Il segno e il suono: La gatta Cenerentola di Roberto de Simone” a cura della professoressa Annamaria Sapienza e le visite guidate che hanno inaugurato il programma con la Napoli Misteriosa – Questi Fantasmi? a cura di Live Music Associazione di Promozione Sociale, questa settimana parte anche il calendario degli eventi della Napoli Sacra a cura di Gabbianella Club Events. Il progetto “Vedi Napoli Sacra e Misteriosa e poi torni”, sostenuto e promosso dall’Assessorato al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli sta riscuotendo grande successo tra cittadini e turisti. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti.

«I primi tre spettacoli a Palazzo Serra di Cassano hanno registrato il tutto esaurito e le visite guidate stanno riscontrando tanto gradimento da parte del pubblico. Non possiamo che essere soddisfatti dell’andamento di Vedi Napoli Sacra e Misteriosa e poi torni – dichiara l’assessore Teresa Armato – . Ci scrivono sui social, si complimentano con gli organizzatori dei diversi appuntamenti, per l’accoglienza sui luoghi e la preparazione delle professionalità coinvolte. Davvero è gratificante riuscire ogni giorno a regalare un’emozione attraverso la conoscenza più intima di luoghi e monumenti. Il nostro è un ampio programma di eventi che tanto ha ancora da offrire: penso alle altre performance musicali, ai focus con artigiani e artisti, ai percorsi alla scoperta delle leggende intrinseche nella storia della città. Intendiamo donare esperienze ai turisti che in queste settimane scelgono Napoli e ai cittadini che spesso non hanno occasioni per conoscere a fondo la propria città. E gli appuntamenti per farlo di certo non mancano».

Martedì 15 novembre, alle 12.00, la Napoli Misteriosa – Questi Fantasmi? propone la visita al laboratorio del maestro presepiale Marco Ferrigno, che accoglierà gli ospiti della rassegna nel cuore di San Gregorio Armeno per guidarli in un viaggio che va dalle origini del presepe fino alla storia di alcune “maschere” che lo popolano, in particolare Sciò Sciò, Pulcinella, Munaciello e Bella Mbriana. Prenotazione obbligatoria sulle pagine social Questi Fantasmi Napoli.

Giovedì 17 novembre, alle 10.00, la Napoli Sacra propone la visita “Una Santa e i suoi luoghi. I Quartieri Spagnoli” (punto di incontro: Chiesa di Santa Lucia a Monte, C.so Vittorio Emanuele 328). Prenotazione visita guidata sulla piattaforma Eventbrite. Venerdì 18 novembre, alle 20.00 inizia il programma dell’atteso Napoli Musica Sacra Festival, ideato da Luigi Grima e dall’Associazione Discantus con il contributo artistico di Monsignor Vincenzo De Gregorio e Giovanni Acciai. Il Festival proporrà a cittadini e turisti prestigiosi concerti nelle chiese della città. Il primo concerto in calendario è quello di Gaetano Veneziano – Lectiones con la Cappella Neapolitana nella Chiesa di Santa Maria Donnaregina Nuova. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Gli appuntamenti con musica e teatro della Napoli Misteriosa si terranno nella Sala Italia di Castel dell’Ovo. Venerdì 18 novembre, alle 20.30, Carmine Coppola proporrà al pubblico lo Spettacolo di Pulcinella, accompagnato da Lucio Sigillo (chitarra e voce) e Angelo Vacca (mandolino). Sabato 19 novembre, alle 20.30, Solis String Quartet, il quartetto d’archi, composto da Vincenzo Di Donna (violino), Luigi De Maio (violino), Gerardo Morrone (viola) e Antonio Di Francia (violoncello), che propone un concerto concepito come un diario di bordo, con un repertorio musicale creato ad hoc per l’occasione con brani e composizioni della migliore tradizione classica, fusi con composizioni del ‘500 dove la sacra spiritualità delle stesse veniva costantemente irrisa e profanata con canti e villanelle di estrazione popolare, tramandate a voce fino ai giorni nostri, alimentando un folklore locale fatto di religiose credenze e forti superstizioni, oltre che composizioni originali tratte dall’album “Promenade” e i migliori momenti dell’album precedente “Metrò con un omaggio” a Mozart ed Astor Piazzolla con una composizione originale dal titolo MozarTango. Prenotazione obbligatoria sulle pagine social Questi Fantasmi Napoli.

Skip to content