La vittoria a Cagliari porta in dote un enorme problema, che anziché sciogliere l’equivoco che pesa sul Napoli da inizio stagione, lo complica e, a mio avviso, lo rende ancor più pericoloso: i 4 gol agli isolani, la prova maiuscola di Zielinzki e Lozano, insieme al capitano Insigne, mettono in secondo piano il fallimento della coppia di centrocampo Fabian Ruiz-Bakaioko. Il Napoli è apparso rigenerato nei muscoli e nella mente, capace di imporre la sua maggiore caratura, mettendosi in campo con un 4-2-3-1 speculare rispetto alla squadra di Di Francesco. Ha vinto negli scontri diretti, ha evidenziato l’ottima tenuta della difesa nonostante l’assenza di Koulibaly, ma nei duelli in mezzo al campo Marin e Nandez spesso hanno fatto andare fuori giri lo spagnolo e l’ex Chelsea. Alla vigilia del match pare ci sia anche stata qualche perplessità da parte del patron azzurro circa il modulo da mandare in campo, ma Gattuso insiste sulla formula di cui è convinto e reitera la scelta. La vittoria squillante in termini di punteggio fa pendere la bilancia dalla parte dell’allenatore calabrese, eppure permangono non poche perplessità sulla coppia di centrocampo. Resta negli occhi la prova maiuscola di Piotr Zielinski, un giocatore che deve solo assumere la consapevolezza di essere un potenziale campione, aggiungere continuità al suo rendimento e può diventare il gioiello della corona.
Capitolo Oshimen: il giocatore è stato “perdonato” dal presidente, le multe di cui si è favoleggiato non ci sono state ma Gattuso, sicuramente, non gli ha risparmiato una sonora tirata di orecchie. Le scuse pubbliche sono parse addirittura più irritanti delle immagini del festino con balletto senza mascherina e contanti che svolazzavano. Ma l’ipocrisia regna sovrana specialmente nel mondo pallonaro, e allora ecco che si mette in campo la diplomazia/buonista per salvare capra e cavoli.

 

Nel giorno della Befana il Napoli affronta lo Spezia al “Diego Armando Maradona”, occasione per allungare il passo, per confermare l’ottimo inizio di stagione e magari provare a comprendere questo Napoli che ruolo può avere in campionato.