Raccontare una città nella sua storia, nella sua contemporaneità, ma soprattutto immaginare come sarà in un futuro, prossimo o remoto.

E’ quanto si è chiesto lo storico Paolo Macry, autore del libro “Nostaglia di domani” dove, partendo dall’attualità, si interroga su quel che sarà di Napoli, mediante o meno la risoluzione, se non soltanto il mero confronto, dei e con i suoi problemi.

Un volume commentato ne Il racconto di Napoli, iniziativa che si è tenuta nella sala Assoli in quel dei Quartieri Spagnoli e in cui Macry, partendo da quanto narrato, si è confrontato con il drammaturgo e attore Enzo Moscato, in un dibattito moderato dal giornalista Ettore De Lorenzo.

Dalle difficoltà dovute alla densità di popolazione sino al ricordo di fenomeni quali il laurismo, il confronto ha permesso ai presenti ancora una volta di interrogarsi su una città che ancora oggi rappresenta un unicum nel mondo.