Operazione dei Carabinieri contro clan che imponevano il pizzo alle mense scolastiche, 9 arresti tra Giugliano e Qualiano.

9 persone ritenute affiliate ai clan Mallardo e De Rosa, operanti a Giugliano in Campania e a Qualiano, sono state arrestate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nell’ambito di indagini coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia. I militari hanno eseguito i provvedimenti del Gip dopo lunghe e articolate indagini.

Le persone finite in carcere imponevano il pizzo ai danni di ditte edili, pescherie e alberghi. Lo facevano minacciando gli imprenditori con l’uso delle armi e le intimidazioni derivanti dall’appartenenza ai clan.

La denuncia del dirigente di una ditta distributrice di pasti in alcuni istituti scolastici di Varcaturo e Lago Patria ha dato il via alle indagini. In campo gli uomini della Compagnia di Giugliano in Campania che hanno raccolto l’amara confidenza dell’uomo.

Gli uomini dei clan avevano avvicinato e minacciato alcuni addetti alle consegne. L’invito era a “mettersi a posto”. Se non lo avessero fatto la minaccia era l’incendio dei furgoni.

I NOMI DEGLI ARRESTATI:

(Ritenuti contigui al clan “De Rosa”)

1.     QUARANTA Giuliano, 58 anni, di Giugliano;

2.     GUERCIA Antonio, 30 anni, di Qualiano;

3.     CICCARELLI Giovanni, 46 anni, di Giugliano.

(Ritenuti contigui al clan “Mallardo”)

4.     QUARANTA Mario, 67 anni, di Giugliano;

5.     VALLEFUOCO Biagio, 51 anni, di  Giugliano;

6.     GIAPPONE Pietro, 44 anni, di Giugliano;

7.     COPPOLA Vincenzo, 41 anni, di Giugliano ;

8.     MONTIERE Guido, 40 anni, di Giugliano ;

9.     MAURIELLO Paolo, 32 anni, di Giugliano.