Due omaggi, in momenti diversi, con la stesa commozione quelli che prima Lorenzo Insigne e poi Dries Mertens hanno riservato alla scomparsa di Diego Armando Maradona. Prima della partita tra Napoli e Rijeka, il capitano azzurro accompagnato da magazziniere Tommaso Starace, è uscito dallo stadio ed ha deposto un fascio di fiori davanti a una sorta di altare pagano eretto dai tifosi nelle ore successive alla scomparsa di Maradona. Pochi momenti, gli occhi lucidi ed un abbraccio tra i due, poi il rientro per partecipare alla partita.

Dopo la gara, Dries Mertens, in taxi, è andato in via De Deo, nei Quartieri Spagnoli, a deporre un mazzo di fiori sull’altare allestito dai tifosi davanti al murales dell’asso argentino. Mertens, come si vede nel video sui social realizzato da un tifoso che era lì, è sceso dall’auto e ha depositato i fiori, poi ha fatto qualche passo indietro e si è fermato a guardare il grande murales che prende tutta la facciata del palazzo. Maradona e Mertens avevano condiviso il record di gol del belga con la maglia azzurra. L’asso argentino aveva ricevuto la maglietta dall’attaccante e aveva registrato un messaggio sui social tenendola in mano. Stanotte l’omaggio dello scugnizzo belga/napoletano.