Mercato Meraviglia, la fiera del design indipendente a Napoli: ospite Vianney Méndez

0
1104

Due giorni, 21 e 22 aprile, nella chiesa di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo, nel cuore di Montesanto, per il Mercato Meraviglia, fiera del design indipendente che promuove la creatività e l’autoproduzione.

Nato nel 2012 da un’idea dell’organizzazione no-profit “Archintorno”, la fiera replica il format del Mercato Maravilla di Oaxaca in Messico, paese in cui l’associazione è attiva dal 2006 con progetti di sostegno per l’autosviluppo locale delle comunità indigene.

È Alessandra Basile, architetto e membro di “Archintorno”, che durante i due anni vissuti in Messico, tra lavoro, stupore e nuove conoscenze, decide insieme ad altre giovani donne designer di avviare il Mercato Maravilla e poi, nel 2012, di trasportarlo a Napoli.

A differenza di quello messicano incentrato principalmente sul commercio, in terra partenopea, il Mercato Meraviglia, oltre ad essere una vetrina importante per giovani designer ed artisti emergenti, diventa un luogo di confronto, habitat naturale e generatore di creatività che, sin dalla prima edizione, ha riscontrato un’ottima risposta in termini di pubblico e richieste per esporre, oggi gestite tramite una selezione con bando pubblico.

Paralleli alla fiera sono gli eventi collaterali, concerti, workshop, visite guidate e laboratori per bambini, attività il cui scopo è rendere il Mercato un posto aperto e dedicato a tutti.

Ad innalzare il livello di meraviglia, è il sito ospitante. La chiesa di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo, gioiello del barocco napoletano ed opera di Cosimo Fanzago, fu costruita nel 1660, abbandonata e saccheggiata in seguito agli ingenti danni subiti a causa del terremoto dell’80, dal 2010 è sede del Coordinamento Le Scalze, gruppo di associazioni, tra cui Archintorno, che si prende cura del sito, valorizzandolo, e lavora sul territorio tramite progetti socio-culturali.

Ospite d’eccezione dell’edizione in corso è la designer messicana Vianney Méndez, una delle fondatrici del Mercato Maravilla di Oaxaca, che espone gioielli realizzati con tessuti tradizionali e ricamati a mano. Il ricamo, questa volta su carta, vive anche nelle creazioni di Manincuore, affiancato dall’abbigliamento fatto a mano di Filotrama. Ampio spazio è dato ai gioielli, dalle forme poliedriche di Ri.abito, fino alle creazioni sostenibili in legno di Waveart ed ancora con il rame e l’ottone lavorati dal Laboratorio Avventura di Latta, officina di artigianato creativo. Il desing è in terracotta con TerreQuadre o in ceramica e grès con Terrenotrie. Non manca la fotografia, con Postcardfromnaples che cattura vedute insolite di Napoli. Tanto altro è esposto e merita di essere visto.

È piacevole meravigliarsi e riscoprire che la creatività, a Napoli, ha un luogo d’appartenenza: Mercato Meraviglia!

Home

https://www.facebook.com/MercatoMeravigliaScalze/