Napoli, de Magistris evita la sfiducia ma la maggioranza traballa

0
461

22 voti a favore, 14 contro e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris evita la buccia di banana che avrebbe potuto farlo scivolare a un anno e mezzo dalla fine del suo secondo e ultimo mandato.

Al termine di una maratona di dieci ore in Consiglio comunale, l’ex pm ha evitato la mozione di sfiducia voluta dalla lega, rappresentata nell’Assise napoletana da Vincenzo Moretto, e firmata poi dagli altri partiti d’opposizione.

Il sindaco punta quindi alla fine del suo mandato, ma non sono stati gli interventi di Moretto, Mara Carfagna e degli altri avversari politici a preoccuparlo durante i lavori dell’Aula. Bensì alcuni pezzi della sua maggioranza, barcollante soprattutto dopo la diffusione della conversazione privati di 3 consiglieri che tramavano per logorarlo