Per poter lavorare sono dovuti emigrare in altre regioni e per questo motivo chiedono che vengano rimossi gli infermieri e i medici dell’ospedale Loreto mare, finiti al centro dell’inchiesta della procura di Napoli per truffa allo stato. Ce l’hanno con i furbetti del cartellino gli operatori sanitari che hanno protestato questa mattina davanti al nosocomio di via Marina e ne chiedono l’allontamento

Intanto l’associazione che opera per la tutela dei consumatori, Codacons, si è costituita parte lesa presentando un esposto alla procura al fine di verificare se nei giorni in cui medici ed infermieri si sono assentati in modo ingiustificato dal posto di lavoro, si siano verificati decessi anomali o casi di malasanità in qualche modo riconducibili all’assenza di personale e, in tal caso, spiega il presidente nazionale, Giuseppe Ursini, procedere nei confronti dei furbetti del cartellino per i reati di concorso in lesioni gravi, in omicidio e per abbandono di incapace.