Una raccolta firme per chiedere la riapertura pomeridiana dell’ufficio postale. Da quando è finito il lockdown, per ritirare la pensione ed altre operazioni i residenti di Chiaiano sono costretti ad assembramenti e lunghe file agli sportelli della filiale 69, con i conseguenti rischi epidemiliogici, perchè nel pomeriggio l’ ufficio a non riapre.

Nell’intera città di Napoli, il taglio di 150 operatori di sportello ha determinato la cancellazione del doppio turno. Nel quartiere Chiaiano, dove si è svolto un presidio di protesta, è nato un comitato per raccogliere le firme utili a chiedere ai vertici di Poste Italiane ed ai ministri competenti una soluzione al problema. Gli abitanti di Chiaiano minacciano la chiusura di libretti e conti attivi nella filiale in questione. Presidente del comitato è l’ex consigliere comunale, Carlo Migliaccio