Una proposta di legge che abbassi il limite di età imputabile da 14 a 12 anni. Ma anche l’abbattimento della Vela verde a Scampia nel mese di aprile. Sono i due temi centrali della conferenza stampa del ministro dell’interno, Matteo Salvini, al termine della riunione del Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica. In Prefettura, a Napoli, il ministro rivela la ricetta del Governo per contrastare il fenomeno delle baby gang.

“I tempi sono cambiati, e l’abbassamento dell’età imputabile – ha spiegato Salvini – appare non più dilazionabile”.

Il ministro fa riferimento ad una proposta di legge già depositata a Montecitorio (primo firmatario il deputato napoletano Gianluca Cantalamessa), che in tre semplici articoli rimodula l’approccio penalistico al problema.

“Affido nelle mani dell’onorevole Cantalamessa – prosegue il ministro dell’Interno – l’iter parlamentare di questa modifica di legge nella quale abbiamo creduto e crediamo”.

Sull’abbattimento della Vela verde di Scampia l’altra parte dell’incontro. E si dice anche determinato ad assistere all’abbattimento. Purtroppo per lui non avverrà con l’uso delle ruspe ma con l’esplosivo, con il quale difficilmente potrà divertirsi. Ne è convinto anche il sindaco, Luigi De Magistris, che ha tuonato: “Noi non consentiremo a nessuno di prendersi meriti che non ha e tanto meno di fare passerelle politiche sulla pelle dei napoletani”.