Home Salute Sanità: infezioni ospedaliere, in Italia 7mila morti l’anno

Sanità: infezioni ospedaliere, in Italia 7mila morti l’anno

500mila a rischio, boom di richieste di risarcimenti. E' necessaria una efficace e tempestiva decontaminazione

NAPOLI – “Infezioni nelle strutture sanitarie, la necessaria decontaminazione. Qual è la situazione in Italia?” è il tema del forum nazionale che si terrà a Napoli domani alle ore 17 presso lo “Star Hotels Terminus” Napoli (piazza Garibaldi, 91) promosso dal Centro Studi Mediterranea Europa.

L’argomento affrontato è di grande attualità: le infezioni ospedaliere, stima l’Istituto Superiore di Sanità, mietono tra le 4500 e le 7000 vittime l’anno, contro le 3500 della strada. E sono oltre mezzo milione i pazienti che ogni anno si ricoverano per curare una cosa e si trovano a dover fronteggiare un’altra malattia presa proprio in ospedale. In pratica tra il 5 e l’8 per cento degli assistiti è vittima di un’infezione ospedaliera.

Introdurranno i lavori Michela Rostan, neo-vicepresidente della Commissione Sanità e Affari Sociali della Camera dei Deputati, Raffaele Del Giudice vice sindaco di Napoli e Gaspare Saturno,  presidente del Centro Studi Mediterranea Europa.

Massimo Clementi, prorettore dell’Università San Raffaele di Milano e preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Vita Salute, terrà una Lectio Magistralis su “Infezioni in ospedale, lo scenario in Italia e in ambito internazionale. Microorganismi emergenti e riemergenti, il ruolo della microbiologia e la disinfezione”.

Alessandro Perrella, infettivologo dell’Ospedale Cardarelli di Napoli illustrerà “Quale il profilo attuale della antibioticoterapia: antimicrobial stewardship”.

Roberto Lombardi, dipartimento Innovazioni Tecnologiche dell’I.N.A.I.L. nel suo intervento analizzerà “L’importanza della disinfezione, la legislazione di riferimento. Quali le acquisizioni della comunità scientifica e l’innovazione tecnologica)”.

All’incontro parteciperanno Raffaele Del Giudice (vice sindaco di Napoli), Domenico Falco (presidente del Corecom Campania), Maria Galdo (Società Italiana Farmacisti Ospedalieri), Stefania D’Auria (Hcrm – Hospital & Clinical Risk Managers), Oreste Caporale (dirigente medico del dipartimento igiene e medicina del lavoro e prevenzione, Azienda Universitaria “Federico II” di Napoli), Maria Rosaria Esposito (Anipio, Società Scientifica Nazionale Infermieri Specialisti nel Rischio Infettivo) Nicola Ammaccapane e Gennaro Carrino (vicepresidente  e segretario generale del Centro Studi Mediterranea Europa).

Le conclusioni saranno affidate a Michele Schiano di Visconti, medico chirurgo e consigliere Regionale della Campania.

Terra dei Fuochi, il Ministro Carfagna firma a Caivano il patto per la rinascita

Una speranza di rinascita per il Parco verde di Caivano. E’ questo il senso dell’incontro durante il quale il ministro della Coesione per il...

Anche Paestum ha un nuovo direttore: è l’archeologa Tiziana D’Angelo

E’ Tiziana D’Angelo il nuovo direttore del Parco Archeologico di Paestum e Velia. La nomina è avvenuta ieri, insieme con altri 5 colleghi nel...

Galleria Umberto “arriva” in Consiglio comunale, ordine del giorno su degrado

Dopo lo sgombero dei senza fissa dimora e l'intervento di pulizia, che non poche polemiche ha generato, questa mattina l'argomento Galleria Umberto era al...

Rifiuti, Manfredi prepara nuovo corso in gestione raccolta

I ritardi nella raccolta dei rifiuti delle scorse settimane hanno prodotto un terremoto ai vertici dell'Asia, l'azienda partecipata del comune di Napoli che si...

Terra dei Fuochi, il Ministro Carfagna firma a Caivano il patto per la rinascita

Una speranza di rinascita per il Parco verde di Caivano. E’ questo il senso dell’incontro durante il quale il ministro della Coesione per il...

Anche Paestum ha un nuovo direttore: è l’archeologa Tiziana D’Angelo

E’ Tiziana D’Angelo il nuovo direttore del Parco Archeologico di Paestum e Velia. La nomina è avvenuta ieri, insieme con altri 5 colleghi nel...

Galleria Umberto “arriva” in Consiglio comunale, ordine del giorno su degrado

Dopo lo sgombero dei senza fissa dimora e l'intervento di pulizia, che non poche polemiche ha generato, questa mattina l'argomento Galleria Umberto era al...

Rifiuti, Manfredi prepara nuovo corso in gestione raccolta

I ritardi nella raccolta dei rifiuti delle scorse settimane hanno prodotto un terremoto ai vertici dell'Asia, l'azienda partecipata del comune di Napoli che si...

Covid: a Napoli in ultimi 15 giorni decresce numero positivi

Il 25 gennaio 2022 nella città di Napoli sono state somministrate 1.836.273 dosi: le prime dosi sono 759.511 di cui 19.319 nella fascia 5-11...
Skip to content