Non pochi i disagi per la cittadinanza derivanti dallo scontro tra treni della linea 1 della metropolitana, che ha provocato la cancellazione temporanea del percorso colli aminei, piscinola chiaiano.

Non si conoscono ancora i tempi per il ripristino dell’intera tratta, per ora i sei treni rimasti in servizio sui nove totali effettuano solo il segmento piazza dante colli aminei.

La magistratura invece ha allargato l’indagine a tutto l’anello ferroviario della linea 1: sotto la lente dei pm l’intero sistema di sicurezza.

Come anticipato ieri dal procuratore Giovanni Melillo, i reati ipotizzati sono disastro ferroviario e violazione delle norme del codice di sicurezza sul lavoro.

L’inchiesta parte dallo scontro avvenuto due giorni fa, ma si concentrerà anche sui disservizi denunciati dall’utenza anche in passato e dalle denunce dei sindacati, che negli ultimi mesi avevano puntato il dito contro la mancata manutenzione da parte dell’azienda napoletana mobilità. Per avere un quadro più chiaro bisognerà attendere gli esiti degli esami sulle scatole nere prelevate dai convogli il giorno dell’incidente.