Uomini vittime di violenza, ieri due omicidi: la solidarietà del coordinamento 1523

0
308

Uomini vittime di violenza, ieri due omicidi: la solidarietà del coordinamento 1523.

“Il Coordinamento del 1523 il primo progetto antiviolenza sugli uomini – si legge in una nota – tramite la coordinatrice avvocato Angela Russo esprime con la voce e i valori di una donna condoglianze e solidarietà alle famiglie delle vittime. Nel contempo denuncia il silenzio assordante, pericoloso , discriminante ed ingiustificabile, finanche della politica e delle istituzione sulle violenze ed omicidi sempre di più subiti dagli uomini. Vittime anche di pregiudizi e strumentalizzazioni. Sottolineamo il dovere di tutti alla pari solidarietà contro la violenza che non ha sesso e soprattuto l’importanza della prevenzione e dell’educazione ed esprime la propria vicinanza anche agli uomini che vivono manipolati e in particolar modo ai padri separati, per cui anche i gesti semplici, come poter mangiare o frequentare un figlio diventano atti di resistenza” .

“Gli omicidi di altri due uomini ieri in provincia di Palermo e di Udine devono far riflettere –  sottolinea Russo -, sui pericoli in corso e impongono una riflessione sulla totale assenza di comunicazione e confronto civile che oggi ormai non esiste più nelle coppie , in cui gli uomini , estromessi dal dialogo , che che se ne dica, sono sempre più altrettante vittime spesso silenti, costretti ormai a cercare molte volte rifugio, conforto e affetto in figure maschili non trovando più accoglienza, amore e ripeto nelle donne”.

“Adesivi per l’assistenza contro la violenza sugli uomini, come “. 1523 SALVATUTTI “, “we too” “giustizia a colori ” contro ogni tipo di violenza sono diffusi nei locali pubblici sono distribuiti in queste ore per evidenziare che gli omicidi di ieri di Stefano (Palermo) e di Pietro (Udine ) –  spiega l’avvocato Angelo Pisani – solo gli ultimi due nello stesso giorno dei tanti di quest’anno oscurati dal sistema  sono l’ennesimo segnale che stiamo sottovalutando. Plaudo al buon senso e al coraggio di una donna come l’avvocato Russo nel tutelare anche i diritti degli uomini, un’emergenza vera e da affrontare subito al pari della tutela e rispetto dovuti alle donne come a tutti gli esseri umani senza discriminazioni e differenze di alcun genere o età. Abbiamo bisogno di un grande piano di tutela dei valori , prevenzione e contrasto anche alle violenze psicologiche”.