“Vestibologia clinica: fisiopatologia e semeiologia”. E’ questo il tema del convegno che si è tenuto dal 26 al 28 aprile a Borgo Riccio, nel comune di Torchiara, nel Cilento.
Riuniti da Vincenzo Marcelli oltre 40 esperti provenienti da tutta Italia.

In Italia ogni anno circa due milioni e mezzo di persone presenta vertigini e disturbi dell’equilibrio, riconducibili a problemi dell’apparato vestibolare . Una vera e propria piaga, se si considera che dopo nove mesi dall’apparire dei primi sintomi circa il 50 % dei pazienti non ha ancora avuto una diagnosi corretta e di conseguenza una specifica terapia.

“La diagnosi precoce è molto importante, poiché un paziente con vertigini ha rischio doppio di ictus cerebrale o di infarto del miocardio, così il professore Marcelli.

Presente al convegno Beatrice Giannoni, dirigente medico di audiologia dell’azienda ospedaliera universitaria Careggi di Firenze.