E’ su pensioni e welfare che l’attuale governo dovrà cambiare marcia secondo la Uil. In Campania il 16,8% dei pensionati riceve una pensione con un importo mensile al di sotto dei 500 euro; uno su due, invece, percepisce una pensione al di sotto dei 1000 euro.

Alta anche la percentuale dei pensionati che vivono da soli, con il 49,5 % rispetto ad una media nazionale del 45.7%, senza contare la loro condizione di salute alle quali non sempre si hanno risposte sanitarie e assistenziali adeguate. Questi i dati che hanno spinto Uil pensionati e Ada ad organizzare Wise, dal limite del welfare al welfare del limite, uno spazio di riflessione dove trovare proposte per invertire la tendenza.

Ad aprire i lavori, Biagio Ciccone, segretario della Uil pensionati della Campania.

Il dibattito, moderato dalla giornalista del corriere del mezzogiorno, Simona Brandolini, ha visto gli interventi di Romano Bellissima, Segretario nazionale della UIL Pensionati e di Pier Paolo Bombardieri e Giovani Sgambati, segretario organizzativo nazionale e regionale della Uil.