Il giorno in cui il governatore De Luca doveva riferire in Consiglio Regionale dopo la vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto è affondato nell’acqua. Il riasset del sistema idrico, primo ordine del giorno, provoca l’occupazione per protesta del Movimento Cinque Stelle dell’aula consiliare, supportati dai movimenti acqua bene comune entrati nel palazzo dopo un sit in esterno. Nel mattino viene decisa la sospensione della seduta dopo uno scontro verbale da stadio tra i consiglieri di maggioranza e i penta stellati. Ascoltiamo il consigliere Valeria Ciarambino.

Il presidente Rosetta D’Amelio fa svolgere la commemorazione delle vittime degli attentati di Parigi con un minuto di silenzio, ma successivamente la seduta viene sospesa. Padre Alex Zanotelli spiega i motivi per i quali i comitati sono contrari all’istituzione dell’ente regionale sull’acqua.

Successivamente la legge viene approvata con la totale assenza dell’opposizione e con i consiglieri Cinque Stelle non conteggiati. Ascoltiamo Gennaro Oliviero, presidente commissione ambiente.