Il concetto di Plenum di natura aristotelica e cartesiana negli scatti del fotografo Luca Gilli.

La mostra inaugurata al Maschio Angioino parte da un dialogo artistico ma anche scientifico e filosofico dell’artista che prova a far frammentare e ricomporre nella retina dello spettatore forme architettoniche classiche, contemporanee, sedute in interni spogli, canaline elettriche, materiali edili di vario genere.

Nelle sue foto l’artista rovescia il rapporto gerarchico tra figura e sfondo.