Due celebrazioni molto importanti per la Chiesa di Napoli in questo primo week-end di febbraio. Sabato, l’arcivescovo metropolita di Napoli, don Mimmo Battaglia, ha presieduto la cerimonia in cattedrale per celebrare la XXV giornata mondiale della vita consacrata, istituita da Papa Giovanni Paolo II nel 1997. Presenti rappresentanti di tutti gli istituti religiosi, maschili e femminili. La giornata della vita consacrata ricorre il 2 febbraio, festa della presentazione del Signore, quest’anno però è stata differita perché, quel giorno, ha fatto il suo ingresso in diocesi il nuovo arcivescovo metropolita.

Domenica è stata celebrata la Giornata per la Vita istituita nel 1978. Abitualmente, la Giornata per la Vita è stata celebrata in maniera festosa per le vie della città, con la partecipazione del popolo e delle associazioni che, in vario modo, sono impegnate a esaltare il valore della vita, a fronte delle fragilità umane.

Quest’anno, l’evento celebrativo è avvenuto all’interno della Cattedrale, a causa della pandemia da Covid-19. A una settimana dal suo ingresso in diocesi, monsignor Battaglia, ha così raccontato le sue sensazioni…