Ischia, consegnati i premi “Amato Lamberti” per il sociale organizzati da Gesco e Jonathan onlus

0
755

Cerimonia di premiazione, nella villa “La Colombaia” di Ischia, dei vincitori della prima edizione del Premio sulla Responsabilità Sociale intitolato ad Amato Lamberti e organizzato dall’Associazione Jonathan onlus e dal gruppo di imprese sociali Gesco. Dedicato ai temi della sicurezza sui luoghi di lavoro e della legalità, il Premio illustrato dalla giornalista Ida Palisi, è il primo del Mezzogiorno di questo tipo ed è stato promosso per valorizzare, attraverso il riconoscimento di esempi concreti di comportamenti etici e solidali, la responsabilità sociale come valore e come strumento di cittadinanza attiva come confermato dal direttore di Gesco, Sergio D’Angelo e dal presidente di Jonathan, Silvia Ricciardi.
Cinque le categorie p, più una menzione speciale dedicata alla memoria del magistrato Paolo Giannino, recentemente scomparso, che hanno visto come vincitori di questa prima edizione: per la categoria “Cittadinanza” Toni Nocchetti, fondatore dell’associazione “Tutti a scuola” per i diritti dei bambini disabili; per quella “Giornalismo” ex aequo Vincenzo Esposito, capocronista del Corriere del Mezzogiorno, e Conchita Sannino, redattrice del quotidiano La Repubblica; per “Lavoro sociale” Giovanni Zoppoli, pedagogista e fondatore del centro territoriale Mammut di Scampia; per la “Cultura” Maurizio Del Bufalo, ideatore e organizzatore del Cinema dei diritti umani; per le “Imprese” Mario Cipriano, titolare del Birrificio Karma di Alvignano, che sostiene i sofferenti psichici con la produzione della birra “Antesaecula”. Infine per la menzione speciale dedicata a progetti e iniziative extra-regionali di particolare valenza sociale, il vincitore è il giornalista Valerio Cataldi del Tg2, per l’opera di denuncia delle condizioni dei migranti nei centri di Lampedusa.