Le iridi dei ragazzi di Nisida nella mostra “Never give up” di Annalaura Di Luggo

0
718

Ha fotografato gli occhi di personaggi di ogni genere, dall’attore holliwodiano all’imprenditore di successo, ma soprattutto ha fotografato le iridi dei ragazzi detenuti nel carcere minorile di Nisida a Napoli . Ed è a loro che sarà donato il lavoro artistico di Annalaura Di Luggo, imprenditrice napoletana e di recente volto della tv satelittare, che venerdì 15 aprile inaugurerà la mostra evento Never give up, curata da Guido Cabib e organizzata nella sede del centro europeo di studi sulla devianza e la criminalità minorile. Annalaura di Luggo, dopo l’esperienza torinese dello scorso novembre al The other fairs, accompagna il pubblico in un’esperienza multisensoriale, incentrata sugli scatti che ritraggono ingrandite le iridi dei giovani detenuti. Immagini dal forte impatto visivo ed emotivo, realizzate con un particolare obiettivo fotografico in una due giorni trascorsa all’interno della struttura detentiva di Nisida. Al termine della mostra, l’installazione diventerà parte integrante del carcere minorile